09 Dicembre 2022

8. Roccasecca

Il Castello dei Conti d’Aquino e Parco archeologico
Su uno sperone di roccia pendente sulla frazione di Caprile, sorge un Castello medievale (o ciò che ne rimane) conosciuto anche come Castello dei Conti d’Aquino perché da loro tenuto. abitato e fortificato.

Il Castello di Roccasecca fu fondato nel 994, per conto dei Conti d’Aquino, dall’abate Mansone di Montecassino, a difesa dell’Abbazia dai Longobardi; dato il ruolo strategico che assumeva il territorio di Roccasecca rappresentava un sito appetibile per le mire espansionistiche dell’abate stesso che con tale concessione intendeva aumentare la difesa dal versante occidentale del monte, a controllo dell’attraversamento del Melfa.
Ai primi dell’anno 1000 il castello venne ricostruito per iniziativa dei conti d’Aquino, restando tuttavia oggetto di contesa per oltre mezzo secolo.
Nel Castello vi nacque Tommaso d’Aquino nel 1224, teologo e filosofo.
Il castello, per come si presenta oggi, ha l’entrata principale sul lato occidentale; entrati all’interno della corte si nota una grande cisterna necessaria alla raccolta dell’acqua piovana
Il castello è sempre aperto e visitabile; per la posizione ed il tipo di terreno consigliamo di visitarlo con abiti e calzature comode.
Per informazioni ci si può rivolgere al Comune di Roccasecca www.comune.roccasecca.fr.it.
Roccasecca

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie