23 Giugno 2024

I Cammini della Memoria

Il Gran Percorso della Memoria
Il Gran Percorso della Memoria è un circuito, un viaggio ideale inaugurato nel 2007, progettato e realizzato dall'Officina Rambaldi che che aggrega 36 Comuni nei pressi della famosa Abbazia di Montecassino, tutti tragicamente toccati dalla Seconda Guerra Mondiale.
La linea Gustav
Linea Gustav, o Linea Invernale, è il nome di una linea di fortificazione approntata in Italia nel tardo autunno del 1943 dall'Organizzazione Todt durante la seconda guerra mondiale. Divideva in due la penisola italiana (a nord di essa vi erano i tedeschi, a sud gli Alleati) e si estendeva dalla foce del Garigliano alla foce del fiume Sangro, a sud di Pescara, passando per Cassino.

Le forze tedesche, dopo lo sbarco alleato a Salerno, furono costrette ad arretrare lungo la penisola, ma opposero una prima resistenza lungo una linea di fortificazione predisposta nei pressi di Mignano Monte Lungo: la Linea Bernhardt. La battaglia per la conquista di Mignano Monte Lungo avvenne nei mesi di novembre e dicembre e consentì alle forze tedesche di apprestare una ulteriore difesa lungo una linea fortificata che tagliava trasversalmente l'Italia dall'Adriatico al Tirreno nel punto più stretto della penisola: la "Linea Gustav".

Il motivo di tale scelta fu determinato dalla posizione dominante di Montecassino, posto sull'unica agevole via di accesso dal sud al nord verso Roma: la statale Casilina. I tedeschi, ben appostati nelle loro fortificazioni sui monti, riuscirono a contrastare l'avanzata delle forze alleate.

La tragedia del Cassinate iniziò il 10 settembre 1943, due giorni dopo la proclamazione dell'armistizio, con uno spaventoso bombardamento anglo-americano, che colse impreparata la popolazione della città di Cassino. Le prime avvisaglie della guerra si erano avute già a partire dal 19 luglio con ripetuti bombardamenti del vicino aeroporto di Aquino.

Lo scontro decisivo dell'8 dicembre consentì alle forze alleate di occupare i primi avamposti della Linea Gustav lungo i fiumi Rapido e Gari. La linea cedette il 18 maggio 1944.
Ora il tragitto della cosiddetta Linea Gustav è diventato un "Cammino" che conduce il visitatore a conoscere come si sviluppava la linea difensiva dei Tedeschi, quali battagiie si sono combattute lungo di essa, quali eventi e racconti si fanno di quei momenti.
Lungo questo Cammino si sono poste anche delle opere d'arte che vogliono simboleggiare come la Guerra sia stata sostituita dalla Pace e come essa debba essere salvaguardata e protetta.
Liberation Route Europe è un itinerario culturale certificato dal Consiglio d'Europa che collega Paesi, regioni, luoghi della Memoria e storie che segnano la liberaione dell'Europa dall'occupavione nazista. L'itinerario è stato concepito dalla Fondazione LRE come un modo per riflettere sulla storia della guerra e sulle sue conseguenze a lungo termine attraverso un approccio multinazionale e multiprospettico. Attraverso centinaia di siti e storie in nove Paesi europei, il percorso collega le principali regioni attraversate dalle Forze alleate tra il 1943 e il 1945.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie